mpw-2019.jpg

Quando gli antipodi si incontrano

Quattro grandi dell'immagine: Franco Trinchinetti - Commercialità e diffusione Marino Parisotto - Erotismo dell’immagine Gérard Rancinan - Psicologia dell’immagine Cristian Castelnuovo - Influencers

a cura di Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo

 

Dal 3 - 9 giugno 2019 dalle 14 alle 19

 

Cocktail Party - giovedì 6 giugno 2019, ore 19 - 22

 

c/o Studio Trinchinetti

Via Aurelio Saffi 11, Milano R.S.V.P. press@made4art.it

In occasione di Milano PhotoWeek e Photofestival l’ampio e storico Studio Trinchinetti di Via Aurelio Saffi 11 a Milano, tra le più suggestive e prestigiose location nel cuore della città, ospita un’importante mostra di quattro Maestri della fotografia: Franco Trinchinetti, Marino Parisotto, Gérard Rancinan e Cristian Castelnuovo.

Quando gli antipodi si incontrano, a cura di Elena Amodeo e Vittorio Schieroni, presenta autori diversi tra loro per sensibilità e caratteristiche tecniche e stilistiche in un allestimento capace di mettere in risalto contrapposizioni e affinità tra le quattro differenti produzioni fotografiche sfruttando la versatilità e gli elementi distintivi dello studio, uno spazioso atelier che conserva un’atmosfera vintage e ricca di creatività.

 

A ospitare la mostra nel proprio studio è Franco Trinchinetti, celebre fotografo milanese di beauty e pubblicità tra i più apprezzati e noti nell’ambiente, le cui fotografie furono tra le più viste al mondo a cavallo degli anni Ottanta e Duemila.

 

In esposizione una serie di sorprendenti scatti rivisitati dall’autore attraverso l’applicazione di materia pittorica a mano libera, un processo creativo che rende ogni opera un pezzo d’arte diverso da tutti gli altri, conferendo unicità e irripetibilità a un’immagine che è stata stampata e diffusa a livello planetario.

Ad accogliere il visitatore nella sala d’ingresso è una selezione di lavori di Marino Parisotto, affermato fotografo legato a marchi di fama mondiale. Il fotografo ha ritratto importanti personaggi del mondo del cinema e dello spettacolo. Celebrato con numerosi premi fotografici e riconoscimenti da parte dalla stampa, Marino Parisotto ha contribuito a innalzare la fotografia pubblicitaria a livello artistico creando immagini riconosciute e apprezzate dal pubblico e dalla critica.

 

Una sezione della mostra è dedicata al fotografo francese Gérard Rancinan, presente in tutte le più grandi gallerie del mondo, ospite anche presso La Triennale di Milano. L’artista è presente con una grande opera e un’installazione composta da diverse immagini di piccolo formato. Ogni fotografia è un vero e proprio tableau vivant frutto di una complessa fase di progettazione e strutturazione del set per creare una composizione articolata e provocatoria: scatti che invitano a osservare da un punto di vista ironico e dissacrante le contraddizioni della società contemporanea.

 

A completare il percorso espositivo sono le stampe su PVC o carta di grandi dimensioni di Cristian Castelnuovo che ritraggono volti popolari tra le nuove generazioni di giovani italiani. Le opere della serie iGen, realizzate con colori brillanti e intensi come quelli dei fumetti e della grafica Pop, vogliono rappresentare i giovani della generazione iGen, i cosiddetti Centennials o Post-Millenials, comunicativi e costantemente connessi in rete, caratterizzati dal continuo uso della tecnologia e dal rapido accesso alle informazioni.

 

Bellezza, eleganza e genialità accomunano i quattro fotografi in esposizione, quattro sguardi diversi sul mondo che ci circonda, antipodi che si incontrano e confrontano all’interno di un evento esclusivo, attraverso una selezione di opere tale da sorprendere e affascinare.

 

La mostra è aperta al pubblico dal 3 al 9 giugno 2019 dalle ore 14 alle 19; il Cocktail Party di presentazione, organizzato in occasione della Milano PhotoWeek, si terrà giovedì 6 giugno 2019 dalle ore 19 alle 22.

 

Quando gli antipodi si incontrano

Quattro grandi dell’immagine:

Franco Trinchinetti, Marino Parisotto, Gérard Rancinan, Cristian Castelnuovo

Cocktail Party | Giovedì 6 giugno 2019, ore 19 - 22

3 - 9 giugno 2019 | da lunedì a domenica dalle ore 14 alle 19

c/o Studio Trinchinetti | Via Aurelio Saffi 11, 20123 Milano granchic@tin.it, +39.333.4013626

Communication by MADE4ART

press@made4art.it

http://www.made4art.it/

Cristian Castelnuovo iGen

 

Cristian Castelnuovo latest work is entitled iGen, it is a photography project that depicts the new generations of the so called digital natives. The images on display are large format prints printed on PVC and material with hybrid techniques and portray popular girls and boys among the new generations of young Italians. The works of Cristian Castelnuovo are made with bright and intense colors, such as those of comics and pop graphic, Cristian Castelnuovo uses shocking colors and fluorescent tones in these works, the same colors are used in the subjects and in the backgrounds, he matches saturated shades of China blue to pink magenta, saffron yellow, enhancing the colors with full-bodied black interventions. These photographers tell of a post-modernist, or perhaps a post-humanist society, the iGens are a generation that is also identified with the word Centennials, Post-Millennials or Plurals, they are the voices that populate the digital neighborhoods, that with their thumbs compulsively beat to answers in the group chats. Their friendships can be quantified by the number of likes, followers and comments they receive on Instagram and other social networks. They have never known a world without a Wi-Fi signal. The impact that this group of people has on society is truly phenomenal, revolutionary. Compared to other generations the iGen are unique because they are highly creative and at the same time they have at their disposal mass communication means to express themselves through photos, videos and texts.

 

Cristian Castelnuovo iGen

 

L'ultimo lavoro di Cristian Castelnuovo è intitolato iGen, è un progetto fotografico che descrive le nuove generazioni dei cosiddetti nativi digitali. Le immagini esposte sono stampe di grande formato realizzate con tecniche ibride e ritraggono ragazze e ragazzi popolari tra le nuove generazioni di giovani italiani. Le opere di Cristian Castelnuovo sono realizzate con colori vivaci e intensi, come quelli dei fumetti e della grafica pop. Cristian Castelnuovo utilizza in queste opere colori shockanti e toni fluo, gli stessi colori che sono usati nei soggetti sono usati contrastanti negli sfondi, abbinando a sature sfumature di blu dalla Cina e al rosa magenta il giallo zafferano, infine esalta i colori con tratti corposi di nero. Questi fotografie raccontano di una società post-modernista, o forse adirittura post-umanista. Gli iGen sono una generazione che si identifica anche con i termini Centennials, Post-Millennials o Plurals, sono le voci che popolano i quartieri digitali, che con iloro pollici battono compulsivamente sulla tastiera rispondendo nelle chat di gruppo. Le loro amicizie possono essere quantificate dal numero di mi piace, dai seguaci e dai commenti che ricevono su Instagram e altri social network. Non hanno mai conosciuto un mondo senza un segnale Wi-Fi. L'impatto che questo gruppo di persone ha sulla società è davvero fenomenale, rivoluzionario. Rispetto ad altre generazioni gli iGen sono unici perché sono molto creativi e allo stesso tempo hanno a disposizione mezzi di comunicazione di massa per esprimersi attraverso foto, video e testi.

 

#portraiture #iGen #nativedigitals #technology #centennials

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon